Export: Unimpresa apre sede in Romania, nuovo ponte per pmi italiane

Un nuovo ponte con la Romania per le micro, piccole e medie imprese italiane. Con un supporto a 360 gradi dal fisco alla consulenza del lavoro. E ancora: progetti specifici per chi opera nei settori dell’agricoltura e del commercio. Grazie alla nuova sede di rappresentanza di Unimpresa in Romania, inaugurata la scorsa settimana, che potrà dare supporto completo alle aziende made in Italy interessate a fare affari in quel Paese, dove esistono grandi prospettive di sviluppo. L’iniziativa in Romania nasce dalla collaborazione tra Unimpresa e Reconta Management Group, società di consulenza che ha sede nella capitale romena, a Bucarest, che opera in Romania da oltre un decennio ed è rappresentata da Claudio Pucci, commercialista in Italia e in Romania. Sarà Pucci il punto di riferimento di Unimpresa in Romania L’economia rumena è uno dei mercati globali in più rapida crescita oltre a quelli dell’Asia. Il principale nell’Europa Sud-orientale e il secondo a più elevata crescita nel contesto comunitario. Si tratta di una nazione ricca di terreni vergini e risorse energetiche, oltre a essere una forte base manifatturiera con una forza lavoro a costi che permettono alle aziende straniere di acquisire competitività sui mercati esteri. Unimpresa nel contesto del paese Romania sta poi mettendo a punto una serie di progetti specifici per aprire nuove frontiere nei settori dell’agricoltura e del commercio. Le aziende associate a Unimpresa, sulla base della convenzione con Reconta Management Group, potranno beneficiare di una serie di servizi, usufruendo di una struttura radicata in Romania dal 2002. Tra i servizi più rilevanti: le costituzioni di aziende e società, la consulenza fiscale e del lavoro, la gestione di tutte le pratiche amministrative, la consulenza legale e giuridica; la finanza agevolata (fondi strutturali), i servizi di primo approccio come traduzioni e interpretariato. «L’internazionalizzazione è ormai un pilastro della nostra associazione. Negli ultimi mesi abbiamo stretto accordi importantissimi con la...

Sud: Unimpresa, formazione e investimenti per rilancio

Presentato al governo un documento sul Mezzogiorno con le proposte dell’associazione. Valerio Ricci (comitato presidenza Unimpresa): “Con la legge di stabilità il Sud è stato abbandonato” Un grande piano di investimenti nella formazione del capitale umano. Investimenti per la scuola, l’università, la ricerca. E poi un importante piano di manutenzione di quanto costruito negli anni ’50 e che oggi è più che degradato, con un progetto di manutenzione e valorizzazione del grandioso patrimonio culturale, artistico e archeologico. Queste alcune delle proposte per rilanciare il Sud Italia contenute nel documento che Unimpresa ha presentato al governo e consegnato oggi, in particolare, al ministro per lo Sviluppo economico, Federica Guidi. “Sembrava fatta e invece alla fine le misure in favore del Sud non hanno trovato spazio negli interventi correttivi alla legge di stabilità. Si era parlato concretamente di crediti di imposta per le assunzioni nel 2016 e di un aumento delle decontribuzioni sui nuovi contratti di lavoro. Prendiamo atto con rammarico che il governo, nonostante le rassicurazioni ufficiali continue ha letteralmente abbandonato il Mezzogiorno ” commenta il delegato al Mezzogiorno del comitato di presidenza di Unimpresa, Valerio Ricci. “Le imprese che operano nell’Italia meridionale non chiedono assistenzialismo di Stato, ma aiuti per ripartire da una situazione che è nettamente diversa a quella di tutto il resto del Paese. Di qui le agevolazioni che erano state chieste e accettate dall’esecutivo, salvo ripensarci come spesso accade all’ultimo minuto. Bisogna capire una volta per tutte che la ripresa del Sud aiuterebbe tutto il Paese, in termini di maggiori consumi, gettito fiscale, prodotto interno lordo” aggiunge Ricci che ha coordinato il documento dell’associazione presentato al governo. Per Unimpresa, la sfida per la ripartenza del Sud e delle sue imprese, passa attraverso la capacità e di rilanciare la programmazione negoziata e di contestualizzarla al particolare momento di recessione, per elevarla ad un più sistematico “sviluppo negoziato”...

Corso di Digital Marketing 2.0 e Transmedia Storytelling

Si è tenuto giovedì 10 dicembre 2015 presso la Camera di Commercio di Salerno sede di Via S. Allende, 21 – Sala conferenze – si terrà l’incontro formativo “Corso di Digital Marketing 2.0 e Transmedia Storytelling” sulle potenzialità del marketing digitale di ultima generazione con Alex Giordano, pioniere di internet in Italia, conosciuto nel mondo come guru della digital economy. Obiettivo dell’incontro è migliorare la conoscenza degli strumenti che gli imprenditori della provincia di Salerno e di Avellino posso utilizzare per cogliere le potenzialità espresse dalle nuove frontiere della comunicazione e del marketing digitale. Il corso svelerà quali sono i punti salienti per impostare una social media strategy cercando di indirizzare i partecipanti verso le competenze giuste e gli investimenti necessari per poter condurre in maniera strategica una campagna di marketing e comunicazione digitale efficace. Nel corso del seminario, saranno raccolte le adesioni da parte delle imprese interessate ad adottare, attraverso il programma “Garanzia Giovani”, per un periodo di sei mesi, uno o più giovani laureati dell’Università di Salerno che hanno attitudine al marketing digitale al fine di realizzare un progetto di digitalizzazione. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti coloro che compileranno il seguente form scheda...

Internazionalizzazione P.M.I., tutte le imprese beneficiarie dei finanziamenti a fondo perduto fino a € 10.000

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato l’elenco delle P.M.I. beneficiarie dei voucher per l’internazionalizzazione, finalizzato a cofinanziare l’inserimento in azienda di una figura professionale specializzata in processi di internazionalizzazione di impresa (il Temporary Export Manager) per almeno 6 mesi. I voucher sono stati assegnati a 1790 imprese. Il Mi.S.E. raccomanda alle imprese non indicate in elenco di continuare a consultare la sezione dedicata del portale istituzionale del Ministero al fine di essere tempestivamente informate su eventuali nuove assegnazioni di risorse finanziarie e sulla conseguente possibilità di ammissione al beneficio. (fonte Campaniaeuropa.it) Scarica il file: voucher internazionalizzazione – imprese...

Workshop informativo sul bando della Unione Europea FAST TRACK TO INNOVATION PILOT

FAST TRACK TO INNOVATION PILOT (FTI Pilot) è un nuovo bando dell’Unione Europea nell’ambito del programma di finanziamento per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020. E’ rivolto a piccole, medie e grandi aziende, di qualsiasi settore ed attività, che abbiano un prodotto/servizio innovativo da lanciare sul mercato nazionale ed internazionale e che necessitino di un finanziamento per le attività di industrializzazione di un prototipo, fino al lancio sul mercato. Il workshop fornirà una formazione approfondita sul bando FTI Pilot, su come presentare una proposta e sui criteri di valutazione. I partecipanti avranno, inoltre, la possibilità di presentare (in maniera semplificata) idee progettuali che saranno valutate da esperti, in modo da capire concretamente se FTI Pilot è il bando giusto per le proprie esigenze. Le idee progettuali che presenteranno la maggiore corrispondenza con i requisiti del bando FTI Pilot saranno selezionate per incontri di approfondimento dedicati, per valutarne la reale possibilità di presentare proposte “vincenti” alla Commissione Europea. Programma: <http://www.unioncamere.campania.it/files/EEN/Progetto%20Incent.pdf> Per iscrizioni: http://www.unioncamere.campania.it/index.phtml?Id_VMenu=1<http://www.unioncamere.campania.it/index.phtml?Id_VMenu=1&daabstract=1460>...


                     
                     
  Agenzia delle Entrate   Camera di commercio di Salerno   INAIL   INPS Provincia di Salerno Regione Campania